Diario alimentare 1810-2012: La prova…

Pubblicato: ottobre 19, 2012 in Diario Alimentare

Bilancia di oggi: 91.000
Breve commento:
Seguita la dieta tutta la settimana, son tornato al peso di venerdi passato.
Questo fine settimana mi devo mettere alla prova, sono invitato a due eventi conviviali ( un battesimo e un pranzo con i genitori) che potrebbero mettere a repentaglio i risultati di questa settimana. Dovrò cercare di gestire la situazione. Il giorno libero sarà domenica.

Giovedi: 18.10.2012
the
vitasnella
caffè
pavesini
fagioli
tonno
pane azzimo
mela
riso
zucca
ananas sciroppato
Calorie: 1108
Analisi:
Dieta seguita nei minimi dettagli. Ho avuto un pò fame prima di cena.
Salute:
Perfetto alcun fastidio.

Annunci
commenti
  1. grimilde79 ha detto:

    Il battesimo è gestibile se è a buffet, meno se è un pranzo. Ad ogni modo per gestire al meglio questi eventi, io di solito faccio “di tutto un po’” e chiedo in partenza porzioni più piccole 😉
    Solo non dire che è per la dieta, piuttosto inventati qualche analisi da fare o che sei stato poco bene di stomaco il giorno prima. Perchè altrimenti la reazione è SEMPRE “E vabbè, per una volta!” :\

    • vogliadimagrezza ha detto:

      Si infatti la battuta “per una volta” è fissa…
      Seguirò i tuoi consigli. Ho notato che il fatto “del giorno libero” è una cretinata… Ti spacchi di roba da mangiare e mandi a ### i sacrifici di una settimana.
      L’obiettivo come ho sempre detto è quello di raggiungere una educazione alimentare. Come hai scritto tu: “pensare da magro”… rende l’idea

      • grimilde79 ha detto:

        Io ce l’ho il giorno libero e per me è fondamentale. Ma il concetto di giorno libero NON E’ spaccarsi di cibo 😉 E’ scegliere qualcosa che mi piace molto e che è calorico e mangiarne una quantità umana.
        Per dire: 80g di pasta alla carbonara. Un hamburgher al BK. Una pizza o una piadina kebab.
        Non è mangiare antipasto, primo, secondo, contorno, formaggio, dolce e frutta.
        😉
        E’ concedersi qualche (QUALCHE) peccato di gola 🙂

      • grimilde79 ha detto:

        Questo è “pensare magro” 😉
        Un pochino di quel che mi piace (ed è grasso), perchè tanto ne posso mangiare settimana prossima (o quando voglio).
        “Spaccarsi di cibo” perchè poi sono a dieta è “pensare grasso”.

        Il giorno libero non è una cretinata, è solo “sbagliato” il modo di intenderlo 😉

  2. sarablogga ha detto:

    Io in genere quando devo partecipare ad uno di questi pranzi, cerco di mangiare p opzioni piccole e di saltare qualcuna, ma senza diventare troppo matta. Nel pasto successivo sto leggera, magari mangiando solo un bel po’ di verdure.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...